fbpx

DOPPI VETRI O TRIPLI VETRI?

Questa è una scelta molto importante poiché condizionerà per molti anni il comfort della vostra casa, oltre che farvi risparmiare.


È inutile precisare che questa scelta deve essere fatta da un progettista o da un termo tecnico il quale, in funzione del tipo di abitazione progettata e della zona climatica di riferimento individuerà il tipo di soluzione migliore.

Ma qualora volessi conoscere qualche indicazione per scegliere autonomamente quale dei due è più adatto alla tua casa, ti consiglio di leggere questo articolo.

Iniziamo a fare un raffronto in termini di dispersione tra un vetro doppio e uno triplo.
Il primo vetro disperde, in inverno, 1 Watt per mq, mentre un vetro triplo disperde solo 0.5 Watt per mq quindi, il triplo disperde la metà di quello doppio.
Ciò, trasformato in soldoni, significa che se spendo 100€ con il primo, con il triplo vetro spendo solo 50€.

Detto questo, sembrerebbe già risolto il problema ma non è così, e per fare più chiarezza, dobbiamo ulteriormente precisare che, in termini di dispersione una parete da 33 cm con intonaco interno ed esterno, disperde circa 1 Watt per mq quindi, quanto un doppio vetro.


Tale parete era ed è ancora comune in Italia, specialmente nei vecchi edifici.
Nelle nuove costruzioni, invece, è importante sapere che nelle zone climatiche E ed F, le pareti hanno un valore di dispersione molto basso, pari a 0,20/0,25 Watt per mq, quindi, sarà questo tipo di parete a disperdere la metà rispetto a un triplo vetro.

La conclusione che ne traiamo è che quando ci troviamo di fronte ad una abitazione con pareti da 33 cm occorre utilizzare il doppio vetro, quello triplo sarebbe un’esagerazione mentre, nel caso di nuove costruzioni c’è l’obbligo di utilizzare il triplo vetro solo per determinate fasce climatiche.

La regola basilare da impiegare è che all’interno di un’abitazione dobbiamo avere temperature superficiali quanto più uniformi possibili quindi, gli elementi della nostra casa non dovrebbero avere temperature superficiali diverse per più di 3 gradi l'una con l'altra, al fine di non generare i cosiddetti moti convettivi che creeranno discomfort: sento cioè l’aria che gira all’interno della stanza con una sensazione di freddo.

 

Vantaggi di un triplo vetro

  • Temperatura superficiale della lastra interna di circa 17° in condizioni normali: stiamo parlando di 2/3° in più rispetto alla lastra interna di un doppio vetro. Per questo motivo non si avrà l’effetto “parete fredda”.
  • Minor costo del riscaldamento che dovrò sostenere utilizzando tale vetro per effetto della ridotta dispersione termica.
  • Sicurezza contro i malintenzionati: un triplo vetro è più difficile da rompere grazie alla presenza di più lastre e, ovviamente, dove c’è da perdere più tempo, il ladro sceglie l’abitazione che è più facile da svaligiare.
  • Maggiore abbattimento acustico di circa 1 dB poiché, in presenza di vetri con spessori differenziati, l’onda sonora viene smorzata meglio e quindi migliora l’isolamento acustico.

 

Svantaggi di un vetro triplo

  • Maggior costo che occorre sostenere per avere un triplo vetro, questa maggiore somma da spendere è un buon investimento, in quanto in una zona climatica E/F in circa 10 anni si ammortizza la spesa.
  • Minore luminosità che entra all’interno della casa. Nelle grosse vetrate con un orientamento da est-ovest passando per il sud è conveniente in quanto meno luce equivale a meno caldo che entra in casa d’estate, ma quando sono finestre piccole o in caso lavori di sostituzione, con finestre montate sovrapponendosi a vecchi telai, allora i conti non tornano perché ci sarà poca luminosità.
  • Maggiore riflessione luminosa: tre lastre riflettono maggiormente rispetto a due.
  • Maggiore peso della finestra che graverà sulle cerniere, pertanto occorre valutare attentamente il rapporto tra la larghezza e l’altezza considerando anche il peso.


Come si vede, ad ogni vantaggio corrisponde anche uno svantaggio. Occorrerà sempre valutare il bilancio tra fattori negativi e fattori positivi.
Inoltre, non bisogna dimenticare che la finestra è composta dal 95% di vetro e questo è l’elemento più importante da valutare.

Adesso che sai qualcosa in più rispetto all’inizio di questa lettura, ti invito a diffidare dai venditori di finestre che vogliono venderti quello che fa comodo a loro.
Ultimamente mi è capitato di assistere ad una conversazione tra un venditore e un cliente dove veniva demonizzato il triplo vetro asserendo che questo avesse una serie di elementi negativi come, ad esempio, “non faceva respirare la casa”, come se il vetro fosse un materiale poroso (trattasi di affermazione non vera) o, altra falsa argomentazione, “il vetro triplo isola troppo”. Questo è vero se ci troviamo in una fascia climatica A, B, C ma, in altre zone l’affermazione non è giusta.

Come fare, cosa utilizzare, quali sono i materiali più adatti alle soluzioni delle vostre esigenze ve lo può dire solo un professionista del risanamento energetico che ha a cuore il vostro benessere e che ha rispetto anche dell’ambiente. 

Se vuoi saperne di più contattaci e ti indicheremo il Rivenditore Autorizzato Pompeja più vicino a te che saprà rispondere a tutte le tue domande.

NEWSLETTER

Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato sulle ultime offerte e novità.
Privacy e Termini di Utilizzo

Azienda

Pompeja
La grande finestra italiana

È un marchio Casciello Bernardo

Via Astolelle (III trav) 10
80045 Pompei (NA)
Italy

Specialisti in:

Contatti

Ci contatti per qualsiasi informazione saremo lieti di esserle utili.

Tel. (
+39 081 863 03 51

Fax () 
+39 081 856 19 71

E-mail (
info@pompeja.it

Certificazioni

Seguici Su

© Casciello Bernardo - P.iva 03074651211